0
0
Subtotal: 0,00
Nessun prodotto nel carrello.

Come studiare bene e velocemente: metodi e consigli

Per qualche ragione, quando inizi a studiare, potresti chiederti se c’è un modo per migliorare il tuo studio. Lo psicologo L. Zunin ha affermato che la parte più scoraggiante del processo di iniziare un’azione, continuare l’azione e terminare l’azione è quando “inizia l’azione “.

Tuttavia, solo perché ti senti insicuro non significa che non agirai. La motivazione è un aspetto fondamentale, inoltre, in molti casi, sarai motivato quando inizi qualcosa, piuttosto che motivato perché sei motivato. La motivazione è spesso il risultato del comportamento, non la causa di esso. Per essere più chiaro: la fonte della motivazione è la dopamina, un neurotrasmettitore secreto nel cervello. La dopamina viene secreta dal nucleo accumbens, una parte del cervello, solo quando stai effettivamente agendo. Qualche minuto dopo aver iniziato, il carico psicologico diminuisce e la motivazione aumenta.

Adesso ti chiederai come fare il primo passo per iniziare a studiare prima di essere motivato? Ecco i modi per farlo:

1. Crea un ambiente che renda facile iniziare a studiare

Crea un ambiente in cui puoi iniziare a studiare senza problemi. Ti consiglio di preparare tutto ciò che ti occorre (libri, quaderni, appunti, utensili per scrivere, etc) prima di andare a letto. Non appena sveglio potresti essere in grado di iniziare a studiare sin da subito. Preparare tutto l’occorrente è una pratica che viene spesso usata anche a lavoro, in particolare negli studi di commercialisti e consulenti del lavoro, che hanno a che fare con migliaia di utenti e quindi pratiche e numeri. Questi si ritagliano gli ultimi minuti di lavoro, per preparare tutto ciò che occorre per riprendere subito e con efficacia la mattina seguente.

2. Decidi dove studiare

È anche efficace decidere dove studiare, come una scrivania in camera, un tavolo in soggiorno o una biblioteca. Una volta che hai deciso dove studiare, tieni le cose che potrebbero interferire con il tuo studio, come smartphone e dolci, fuori dalla vista in modo da poterti concentrare meglio. Lo so, non è facile tenere fuori dalla propria vita il tuo smartphone, anche per solo un’ora, ma diventa realmente necessario se vuoi garantirti concentrazione e qualità. Il cervello ricorda azioni e luoghi come un insieme. Ad esempio, se hai l’abitudine di guardare il tuo smartphone o di mangiare al tuo banco di studio, il tuo cervello ricorderà il tuo banco di studio come un “posto dove guardare il tuo smartphone” e “un posto dove mangiare. Se segui il consiglio, basteranno circa 4/5 giorni e il tuo ricordo verrà sovrascritto come “un posto dove studiare”

3. Decidi l’attivazione dell’azione

Puoi anche usare “attivatori di azione” per rendere i tuoi studi un’abitudine. Un trigger di azione è un trigger per un’azione. In altre parole, stabilisci una regola che “quando fai un’azione, inizi a studiare “. Per impostare un trigger di azione, decidi l’ora, il luogo e l’azione concretamente e annotalo su un quaderno. Vi è un esperimento del 1997 con studenti universitari del professor P. Golwitzer della New York University e del professor V. Brandstatter dell’Università di Zurigo, ove il gruppo che ha scritto l’attivazione dell’azione “quando, dove e quando scrivere il rapporto” sembra aver raggiunto il compito da due a tre volte tanto quanto il gruppo che non l’ha fatto. Se imposti un trigger di azione, puoi chiarire “quando, dove e cosa studiare” e puoi agire immediatamente senza pensarci. I trigger di azione sono un modo per studiare più velocemente indipendentemente dalla motivazione.

Adesso che hai letto i primi 3 modi per studiare bene e velocemente, avrai avuto modo di renderti conto che per apportare qualità, efficacia e velocità nel tuo metodo di studio, non esistono particolari trucchi che ti stravolgono la vita, piuttosto cambiare il tuo modo di approcciarti agli studi è l’unica soluzione reale.

Ma se a tutto questo, tra un libro e l’altro, ti occorre una pausa, te ne consiglio 3 veramente efficaci:

1. Fai qualche esercizio leggero

Perché non provi un esercizio leggero per circa 10 minuti durante la pausa? L’esercizio moderato ha l’effetto di attivare il cervello e migliorare le prestazioni dello studio. In un esperimento del 2018 del professor Hideaki Seiya dell’Università di Tsukuba, è stato attivato un sistema di memoria incentrato sull’ippocampo, una parte del cervello che controlla l’apprendimento e la memoria, eseguendo esercizi leggeri come la bicicletta per un breve periodo.

2. Fai una passeggiata nel parco

Se vuoi fare una lunga pausa, prova a stare in un parco vicino per circa 20 minuti. Secondo un sondaggio del 2019 dell’Università dell’Alabama a Birmingham, Dipartimento di Terapia Occupazionale, un soggiorno di 20 minuti in un “parco cittadino” ha migliorato la “felicità”. Immediatamente prima che il soggetto visitasse il parco, gli è stato chiesto di compilare un questionario per valutare il benessere soggettivo, misurare il livello di attività fisica nel parco con un accelerometro, quindi rispondere nuovamente al questionario. Come risultato dell’esperimento, il punteggio e la soddisfazione di vita dopo aver visitato il parco sembravano essere migliorati in modo significativo. Se ti stanchi di studiare, perché non fare una passeggiata in un parco cittadino o in un terreno libero e rimanere per circa 20 minuti. Puoi toccare l’aria esterna e vedere i vari paesaggi,persone, animali e alberi che si raccolgono nel parco. Se dai un nuovo stimolo al cervello stanco dello studio e lo attivi, studiare dopo una pausa sarà ancora meglio.

3. Fai uno spuntino

Anche mangiare dolci, bere un tè o un caffè è un modo efficace per cambiare l’umore, importante che sia fuori dal tuo banco di studi. Secondo Keiko Kamachi, professoressa presso la Clinica Nutrizionale dell’Università di Nutrizione delle Donne, è importante essere consapevoli “se vuoi mangiare perché hai fame o se il tuo scopo è alleviare lo stress “. Ecco alcuni suggerimenti su come mangiare secondo il tuo scopo:

Quando hai fame

Consigliamo snack che non contengano zucchero. I carboidrati sono sazianti, quindi aiutano a prevenire l’eccesso di cibo.

Quando vuoi alleviare lo stress

lo zucchero ha l’effetto di aumentare temporaneamente l’ormone della felicità “serotonina” nel cervello e aumentare il livello di zucchero nel sangue per migliorare l’umore. Se vuoi mangiare qualcosa di dolce per cambiare, si consiglia di mangiarne una piccola quantità lentamente con un drink. L’aroma del caffè e del tè ha anche un effetto calmante.

Che ne dici di escogitare un modo per mangiare spuntini come uno dei modi per migliorare il tuo studio?

CURIOSITA’….

Nobuko Nakano, neuroscienziato e dottore in medicina presso la Higashi Nippon International University e appassionato di metal, introduce la ricerca sulla relazione tra metallo e stress da parte di un gruppo di ricerca dell’Università di Warwick nel Regno Unito. Secondo un sondaggio tra studenti con voti eccellenti, la musica metal è risultata efficace nell’alleviare lo stress e la frustrazione. Il signor Nakano analizza il motivo per cui l’ascolto del metal aumenta temporaneamente la tolleranza allo stress come segue. “Forse ricevo il messaggio dalla musica che ci sono persone che sono alienate dalla società quanto me, e mi aspetto che i testi metal e i suoni distruttivi distruggano la società che mi stressa. Forse ha l’effetto di ridurre temporaneamente lo stress abbracciandolo?”

(Fonte: Nobuko Nakano (2019), “Metal Brain-Genius Prefers Cruel Music”, KADOKAWA.)

Ti potrebbe interessare anche

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Accedi al tuo
account

Accedi al tuo
account

GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner