0
0
Subtotal: 0,00
Nessun prodotto nel carrello.

Diventa insegnante: crea e vendi il tuo corso online

Vuoi creare il tuo video corso online e diventare un insegnante Master? Benvenuto! In questa pagina abbiamo raccolto per te tutte le informazioni che ti servono per iniziare il tuo percorso di insegnante con Master. Una guida che ti aiuterà a capire come creare il tuo corso online, pianificare le attività per gli studenti, capire i requisiti audio e video, quanto puoi guadagnare e come impostare i tuoi guadagni a livello fiscale.

Master ti offre l’opportunità di creare e vendere corsi online a milioni di studenti sparsi in tutta Italia. Hai la possibilità di condividere il tuo sapere, insegnare e trasmettere la tua passione, guadagnando comodamente da casa. Master crede che i migliori insegnanti si trovino in Italia e che le loro competenze siano sottovalutate dal “sistema”, per questo punta tutto su di loro investendo sulle conoscenze e sulle abilità creative.

Essere un nostro collaboratore significa cambiare il modo di impostare il tuo lavoro, digitalizzando le tue competenze, creando corsi unici, creativi e di qualità. Non sei qui per venderti ma per condividere le tue potenzialità. Quando i nostri clienti compreranno il tuo corso, non solo impareranno dalle tue lezioni ma parleranno di te, ed è per questo che cerchiamo le migliori menti che possano innovare, ristrutturare e riprogettare ciò che di preconfezionato gli studenti sono di solito obbligati ad imparare.

Indice:

Come creare il tuo corso online

Per creare un corso online di qualità devi procedere per step. Ecco perché abbiamo creato per te una guida che ti aiuterà nella realizzazione del tuo corso. Seguendo i parametri di Master riportati di seguito, potrai realizzare un corso online in modo professionale e spendibile sul mercato del web. È importante capire quale argomento sceglierai e definire con precisione le nozioni che vorrai trasmettere ai tuoi alunni e quindi gli obbiettivi del corso e anche il target a cui è destinato. Successivamente, crea la struttura del corso scrivendo ogni lezione che dovrai affrontare. Cerchiamo di scendere nel dettaglio e capire come fare:

Scegliere l'argomento del corso

Per creare un corso Master di successo, devi prima decidere cosa insegnare. Scegli un argomento in cui sei particolarmente esperto e che ti appassiona. Per avere il massimo impatto nella tua area tematica di insegnamento, assicurati che il tuo corso si distingua dagli altri in giro per il web.

Differenzia il tuo corso per avere successo. Anche se potrebbero essere già disponibili molte offerte sul tuo argomento, puoi comunque concentrare la tua riflessione su ciò che potrebbe far emergere il tuo corso online. Esistono molti modi di affrontare un argomento e i nostri studenti sono interessati a prospettive originali che siano in sintonia con la loro personalità e i loro interessi. Concentrati sugli aspetti più specifici che lo rendono unico.

Noi attueremo varie strategie di marketing e se vuoi puoi elaborarne una tutta tua per avere maggiore successo e guadagni. Ad esempio, pubblicizzalo sulla tua pagina Facebook e su altre piattaforme di social media.

Definire il target e gli obbiettivi

I corsi creati per un pubblico specifico hanno un tasso di iscrizioni più elevato e un maggior numero di recensioni. La probabilità di avere successo aumenta se crei un corso avendo in mente una tipologia specifica di studente.

Se hai difficoltà a definire il tuo pubblico, prova ad andare per esclusione. Ad esempio, puoi stabilire che il tuo corso non è destinato a qualcuno che ha un semplice interesse verso il tuo argomento, ma a chi desidera approfondirlo a un livello diverso o seguirlo con uno stile di insegnamento diverso.

Comprendi le motivazioni degli studenti ponendoti delle domande come per esempio:

  • Cosa spinge gli studenti a cercare il tuo corso?
  • Che opportunità può offrire il tuo corso che generalmente altri docenti non considerano?

Definisci gli obbiettivi di apprendimento dei tuoi studenti. Gli obbiettivi del corso online devono essere realistici e misurabili, nel senso che gli studenti devono poter dimostrare le competenze acquisite al termine del corso. Per descrivere gli obbiettivi del corso, usa verbi di azione incisivi come costruire, scrivere, creare, distinguere e così via. Quando scrivi gli obbiettivi del corso, segui questa formula: “Al termine del corso, gli studenti saranno in grado di…”

Crea la struttura del corso

Per creare un corso di successo in modo efficiente, è necessario strutturarlo sulla base degli obbiettivi che si prefigge. Pianifica i contenuti di ogni sezione e lezione del corso e come li tratterai. Il corso è composto in 3 parti: introduzione, svolgimento e conclusione. Vediamoli nel dettaglio:

Introduzione del corso

Occupa i primi 15 minuti circa del corso. Nella prima parte del corso online, l’obbiettivo è di motivare e attrarre l’attenzione degli studenti. Inizia il corso nel modo seguente:

  • Lezione introduttiva: non deve superare i 5 minuti. Presentati e spiega perché sei la persona più adatta a tenere questo corso. Crea le giuste aspettative, comunica agli studenti ciò che impareranno durante il corso e ciò che saranno in grado di fare una volta che sarà terminato.
  • Lezioni didattiche: 1 o 2 lezioni in cui presentare l’argomento.

Svolgimento del corso

Si tratta della parte principale del corso, quella in cui insegni la materia. Questa parte deve includere sezioni formate da lezioni, attività pratiche e materiali di riferimento:

  • Sezioni: concentrati su una sola competenza nuova e pertinente per ogni sezione.
  • Lezioni: ogni sezione deve contenere, idealmente, 3 – 5 lezioni. Tratta un solo concetto per lezione in modo da consentire agli studenti di fare progressi ogni tot lezioni. In genere, un video non deve essere più lungo di 10 minuti.
  • Attività pratica: includi almeno un esercizio pratico per sezione in modo da dare agli studenti la possibilità di mettere in pratica le competenze e le nozioni apprese nella sezione. Man mano che crei il corso, inserisci progetti, quiz ed esercizi per aiutare gli studenti a fare pratica e a sviluppare i concetti che hanno appreso.
  • Materiali di riferimento: non dimenticare di annotare eventuali ulteriori risorse che desideri aggiungere in ogni sezione, come checklist, fogli di lavoro, modelli, supporti visivi, appunti in formato PDF e collegamenti aggiuntivi, in base alle necessità.

Conclusione del corso

Termina il corso con un finale in crescendo, che lasci agli studenti una sensazione di appagamento. Gli studenti che si sentono appagati hanno un atteggiamento più benevolo nei confronti del corso e generalmente scrivono recensioni positive.

Assistenza e supporto insegnanti

Per capire con precisione come realizzare un video corso con la nostra piattaforma, abbiamo realizzato una pagina che raccoglie video tutorial e guide pratiche. Ognuno dei video e delle guide, spiegano in modo chiaro come creare il video corso in tutte le sue parti, dal caricamento dei video, alla realizzazione di quiz e test. Vai su Assistenza e Supporto Insegnanti.

Pianificare le attività pratiche del corso online

Le attività pratiche del corso consentono agli studenti di sperimentarsi concretamente su ciò che apprendono. In questo modo, puoi prepararli meglio ad applicare le conoscenze acquisite nel mondo reale. Includi almeno un’attività pratica per sezione. Le attività pratiche non sono obbligatorie per i corsi ma possono migliorare la soddisfazione degli studenti e le recensioni dei corsi.

Nella sezione della piattaforma di Master a te dedicata, saranno presenti strumenti per creare attività pratiche che hai precedentemente preparato come per esempio:

Quiz:

I quiz sono a scelta multipla. Rappresentano un modo eccellente per verificare rapidamente la comprensione da parte degli studenti dei contenuti insegnati o per aiutarli a memorizzare le conoscenze.

Compiti:

A differenza dei quiz, i compiti sono efficaci per i concetti che richiedono una conoscenza o un’esercitazione più approfondita. Prova a replicare uno scenario reale nel compito. Puoi includere domande aperte o casi di studio.

Test:

I test pratici sono attività più lunghe e più impegnative rispetto ai quiz. Sono a tempo e il voto viene assegnato solo quando vengono completati. I test pratici sono utili se il corso è destinato a preparare gli studenti per un esame finale, quindi fai in modo che emulino un’esperienza di esame realistica. Utilizza tipi di domande, lunghezze e requisiti simili all’esame reale per il quale gli studenti si stanno preparando (come SAT, GMAT o gli esami di certificazione).

Crea lo studio di registrazione

L’allestimento corretto dello studio di registrazione è essenziale per offrire ai tuoi studenti un’esperienza positiva nella fruizione dei tuoi corsi. Gli studenti devono poter vedere e ascoltare il video senza distrazioni come brusii, schiocchi o immagini mosse. La buona notizia è che non hai bisogno di uno studio professionale per creare il corso.

Gli allestimenti saranno diversi a seconda dei vari tipi di corsi. Ad esempio, per i video screencast della codifica dovrai registrare lo schermo del computer. Per i video in cui parli direttamente, puoi registrare te stesso in primo piano o mentre esegui un’azione. Dopo le riprese puoi anche utilizzare un software di montaggio per combinare screencast e filmati di te mentre parli.

Per registrare il tuo video utilizza lo smartphone o una telecamera, ma ricorda, è importante che che il video sia di buona qualità così come l’audio. Prova a riprenderti con una luce naturale, in alternativa sperimenta con quella artificiale facendo uso anche di lampade. Organizza la postazione video, arredandola in maniera semplice ma anche attraente.

Crea la lezione introduttiva

La lezione introduttiva è l’elemento più importante del tuo corso poiché definisce la cifra stilistica e le aspettative degli studenti. Pertanto, deve essere coincisa ma d’effetto e non deve superare i 5 minuti. Nel video devi presentarti e spiegare perché nessuno è in grado di tenere questo corso meglio di te. Inoltre, devi creare le giuste aspettative, comunicando agli studenti ciò che impareranno dal corso e cosa saranno in grado di fare una volta concluso.

Poniti le domande che uno studente potrebbe farti all’inizio del corso e anticipali nella sezione introduttiva. Devi entrare subito in sintonia con il tuo studente e devi stupirlo. Gli studenti devono sapere che possono fidarsi di te perché sarai la loro fonte di conoscenza. La lezione introduttiva è l’occasione migliore per dimostrare che comprendi gli studenti, le loro frustrazioni e aspirazioni. Non devi essere troppo serio, non è sbagliato farli ridere durante le lezioni. Sii una figura di riferimento.

L’apprendimento online può risultare monotono ed estasiante, ma non deve essere per forza così. Sii una fonte di ispirazione per gli studenti e avrai la loro attenzione. Trasmetti loro la tua passione e il tuo entusiasmo per l’argomento che hai scelto per il corso. Ricorda che se ti diverti mentre insegni, è probabile che gli studenti ameranno imparare. Quindi, divertiti e i tuoi studenti si divertiranno con te. Scrivi il testo prima di avviare la videoregistrazione, provalo più volte così da apparire sicuro, rilassato ed entusiasta.

Controllo qualità video e audio

Inviaci un video di prova che ti permette di ricevere un nostro feedback. Il feedback del video di prova, ti aiuta a verificare gli elementi fondamentali della produzione prima di registrare un corso, oppure, ogni volta che cambi allestimento. Nel video di esempio che dovrai inviare, usa la stessa apparecchiatura di registrazione e lo stesso ambiente che utilizzi per il corso. Puoi inviarci il video di introduzione alla lezione come video di prova.

I requisiti delle riprese

Durante le riprese del video di esempio, ricorda di effettuare i tre controlli di qualità:

  •  Le riprese devono essere effettuate ad alta definizione (HD) con una risoluzione minima di 720 pixel (p), in condizioni di buona illuminazione, inquadratura corretta e videocamera stabile.
  •  L’audio deve provenire da entrambi i canali e deve essere sincronizzato al video.
  •  L’audio deve essere privo di elementi di distrazione.

Invia tutti i video di prova che ti servono per allestire correttamente lo studio e definire le giuste impostazioni per il suono, l’audio e l’esposizione. Quando ricevi il feedback, non esitare a inviare un nuovo video di prova dopo aver apportato i miglioramenti alle impostazioni correnti. Siamo a tua disposizione per aiutarti a migliorare utilizzando tutte le versioni necessarie.

Quanto si guadagna realizzando un corso online con Master?

Il guadagno netto per un insegnante di Master è pari al 60% del costo intero del corso, tolti il 10% da utilizzare per attività di marketing promozionale del corso stesso e per le spese amministrative. Facciamo un esempio pratico: Se vendiamo il tuo corso al prezzo di 200 euro, verrà tolto il 10% di spese e quindi rimangono 180 euro. Il tuo 60% viene calcolato sulle 180 euro, ciò vuol dire che il tuo guadagno sarà di 108 euro. Il pagamento 12. avviene entro 15 giorni del mese successivo, se i docenti decidono di essere pagati con bonifico, in caso vengano pagati con paypal, ciò avviene ogni qual volta lo studente acquista. Se per esempio, nell’arco del mese dieci studenti hanno acquistato il tuo corso, il tuo guadagno netto sarà di 1080 euro. Immagina se dovessi avere più studenti, potresti raggiungere una bella cifra mensile con un solo video corso. Al momento, offriamo la percentuale più alta di tutto il web ma non sarà sempre così, quindi ti consigliamo di passare subito all’azione e diventare un insegnante Master!

Definire il prezzo del tuo corso online

Il prezzo dipende da fattori quali la durata del corso, la complessità del contenuto e la tua esperienza e reputazione in qualità di insegnante. I corsi più lunghi, quelli che trattano argomenti di nicchia o una competenza professionale, possono essere venduti a un prezzo più elevato. Anche i corsi che offrono maggiore valore agli studenti tramite i compiti basati su progetti e il feedback personalizzato possono essere venduti a un prezzo più alto.

Valuteremo insieme il valore del tuo corso contestualizzandolo e tenendo in considerazione non solo i fattori sopra citati ma anche i periodi dell’anno (per esempio, in Agosto potremmo valutare uno sconto), corsi online simili già presenti nel web, ecc…

Come ricevere i pagamenti

Le somme spettanti agli insegnanti, al , verranno accreditati tramite Paypal o Bonifico bancario. Se non hai un account Paypal, puoi aprirlo gratuitamente e velocemente dal sito www.paypal.com.Il pagamento avviene entro 15 giorni del mese successivo, sE i docenti decidono di essere pagati con bonifico, in caso vengano pagati con paypal, ciò avviene ogni qual volta lo studente acquista.

Devo avere la Partita Iva per realizzare corsi online su Master?

No, non è indispensabile. Per gli insegnanti che NON possiedono Partita Iva e non hanno intenzione di aprirne una, sul compenso lordo mensile applicheremo la Ritenuta d’Acconto per Diritti d’Autore. Ti spiego meglio:

La ritenuta d'acconto per Diritti d'Autore

È il DPR n. 600/1973 il riferimento normativo in materia di ritenuta d’acconto. Gli articoli da 23 a 25-bis disciplinano le regole relative alla ritenuta Irpef su redditi da lavoro autonomo. In vista della dichiarazione dei redditi dovrai giustificare queste entrate, così come tutte le tipologie di lavoro, anche queste vengono tassate. Saremo direttamente noi, che all’atto del pagamento (in questo caso “lordo”), applichiamo la ritenuta d’acconto che per i diritti d’autore è così impostata:

Età inferiore a 35 anni
Se hai per esempio 29 anni, verrà applicata una ritenuta d’acconto pari al 20% del 60% del lordo. Supponiamo che tu debba percepire un compenso lordo pari a 1200 euro. La ritenuta d’acconto si calcola così:

  • Calcolo del 60% del lordo – ( 1200 : 100 x 60 = 720 euro )
  • Calcolo del 20% su 720 euro – ( 720 : 100 x 20 = 144 euro è l’ammontare delle tasse dovute )
  • Importo netto che percepirai – ( 1200 – 144 = 1056 euro netti )

Età superiore a 35 anni
Se hai per esempio 38 anni, pagherai una ritenuta d’acconto pari al 20% del 75% del lordo. Supponiamo che tu debba percepire un compenso lordo pari a 1200 euro. La ritenuta d’acconto si calcola così:

  • Calcolo del 75% del lordo – ( 1200 : 100 x 75 = 900 euro )
  • Calcolo del 20% su 900 euro – ( 900 : 100 x 20 = 180 euro è l’ammontare delle tasse dovute )
  • Importo netto che percepirai – ( 1200 – 180 = 1020 euro netti )

Nel modello 730, i compensi per diritti d’autore, vanno vanno indicati nel quadro D, al rigo D4, evidenziando nella colonna 1 il codice “2” relativo appunto ai diritti d’autore.
Nel Modello Unico invece, vanno dichiarati nella Sezione II del quadro RE (altri redditi di lavoro autonomo).

ATTENZIONE

Sebbene la ritenuta d’acconto Irpef sia sempre applicata per obbligo di legge, il valore autonomo potrà, in sede di dichiarazione dei redditi, beneficiare del RIMBORSO della quota decurata nel caso di percezione di somme inferiori alla no tax area (8.174 euro). Sopratutto per i free-lance che effettuano prestazioni di lavoro autonomo occasionale mediante rilascio della ritenuta d’acconto è frequente che nel corso dell’anno non venga superata la soglia di esenzione Irpef.

Invia un video di prova e proponi il tuo corso online

Vuoi diventare un insegnante Master? Per fare parte della nostra squadra, presentaci le tue idee compilando il modulo sottostante. Inviaci una bozza scritta del tuo corso, ti daremo il nostro feedback per aiutarti a capire se devi migliorare uno o più aspetti del corso.

Dopo il nostro feedback positivo, potrai inviare un video introduttivo del tuo corso.

Utilizza il modulo sottostante per inviarci i tuoi dati e una descrizione della tua ideea, ti risponderemo il prima possibile.

Descrivi la tua ideea

  • Puoi allegare solamente file .pdf, la dimensione massima del file è di 10MB.
    Tipi di file accettati: pdf, Dimensione max del file: 10 MB.
  • Puoi allegare solamente file .pdf, la dimensione massima del file è di 10MB.
    Tipi di file accettati: pdf, Dimensione max del file: 10 MB.
  • Acconsento al trattamento dei dati personali, secondo quanto stabilito nella Privacy e cookie policy del sito , della quale dichiaro di aver preso visione.
  • Accetto senza riserve i Termini e le Condizioni generali del servizio , dei quali dichiaro di aver preso visione.

Accedi al tuo
account

Accedi al tuo
account

GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner